la grandezza del passato, l’ispirazione dei presenti

Questa volta si parla di grandi e di ispirazione.

Siamo negli anni ’50 quando quest’ individuo, un certo Gene Kelly, muove i suoi passi durante una sera di pioggia. L’amore, la pioggia con la voce e i passi di quest’uomo fanno di questo video un video speciale, e di questa canzone una canzone che risuonerà ancora e ancora in tutto il mondo. Il perché lo lascio spiegare a lui..

Qualche anno prima invece Fred Astaire ballava sulle note di “Puttin on The Ritz” con una precisione e una tecnica letteralmente incredibili.

Le cose che credo di aver imparato sono due.

La prima è che non c’è niente di nuovo, c’è sempre qualcosa di ispirato. Ogni nuovo stile che nasce con i suoi passi prende e adatta. Questo funziona per la musica: il Gosphel, Suol, Jazz, Funky, Disco, New jack swing, Hip Hop, RnB.. Ma anche per la filosofia per la psicologia per la letteratura e poi per il cinema e potrei continuare con una lista lunghissima.

Vi faccio un piccolo esempio, in tanti hanno visto questo video:

Ma quanti di loro sanno che sessant’anni prima succedeva questo?

La seconda è che bisogna sempre essere riconoscenti ai grandi della storia. E’ grazie a loro che possiamo coltivare la nostra passione, che possiamo prendere forza dalla loro energia e trasmetterla a nostro modo. Prendere le loro conoscenze e le loro sperimentazioni e provare a spingerci sempre oltre. Poi ogni tanto il destino fa uno scherzo, e nascono grandi Artisti come Michael Jackson o grandi menti come Margherita Hack.

L’argomento è vastissimo, ci sarebbero moltissime cose da dire, magari lo riprenderò più avanti, chi lo sa? Ultima cosa importante: non bisogna mai dimenticarsi che però ci sono piccole grandi storie, che cambiano il mondo e lo migliorano, e lo fanno di nascosto, con piccoli passi, in questo caso, di tap dance.

Annunci