vivere fa ancora paura

Da un giorno all’altro è arrivato l’Autunno qui in Giappone, prima si è fatto sentire con un freddo inaspettato. Ma quello era solo un avvertimento, perché poi è arrivato il vero Autunno, quello che si respira tra i vicoli che trama di nascosto per prepare la strada all’Inverno.

Allora, come è l’Autunno per voi? Riuscite a percepirlo mentre camminate o è solo uno sconosciuto come tanti?

A volte mi sento sommerso da un asetticismo generale al quale rimango inerme e senza piani di riserva. Non saprei dire da quando è iniziato, ma direi qualche tempo prima del Giappone. Guardo la gente negli occhi, e talvolta mi sembra di leggere solo vuoto e etichette. Ci sono tante persone che hanno perso la speranza nel prossimo, nel fare qualcosa che piace, e che vanno avanti per inerzia*. E talvolta mi ritrovo a non poterli biasimare, senza fiducia nel prossimo, si può essere in grado di non tradirlo?

E sapete cosa mi fa più paura di vivere in un mondo fatto di gente così? Ancora più di essere solo? diventare una persona così. E purtroppo a volte ho la sensazione che questo mondo stia cercando di assorbirmi, come se avesse instillato un seme che cresce implacabile giorno per giorno.

A volte mi sembra di essere intrappolato dal tempo che sembra scorra sempre più velocemente, dall’idea che la mia strada sia già tutta dritta e decisa, che l’unica cosa da fare sia stare attento a non sterzare.

E anche ritrovando il tempo per fare delle cose trascurate, anche di fronte a successi, delle volte non riesco a emozionarmi.

E pure ancora sento quel peso che appensantisce gli occhi e tira giù le lacrime quando mi sento il mondo crollare addosso, quando mi sento impotente, quando mi sento tradito. Gioie e sofferenze, soddisfazioni e delusioni, divertimento e sacrifici, sono prova che non si esiste solo, ma si sta vivendo. Ma questa vitalità non è incandescente e vivace come un tempo, soltanto debole e fioca…

Da quando sono arrivato qui ho rivalutato molti dei miei sentimenti e delle mie abitudini. Ad esempio, noi etichettiamo un sentimento come buono o cattivo, e se cattivo dobbiamo fare di tutto per starne lontani. Ma finalmente ho capito che non sempre funziona così. I momenti di tristezza aiutano a riflettere e a crescere, saperli esprimere è una dote (come hanno molti artisti, fin dal passato come il decadentismo, e molte persone comuni); spesso significa che si ha creduto in una persona importante, e magari ci si è disillusi. Che anche trovata la risposta non era quello che ci si aspettava.

Essere sempre tristi è invece negativo, perché può portare alla distruzione. E dopo potrebbe essere difficile o impossibile tornare indietro.

Tuttavia sempre meglio di sentirsi vuoti.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

NOTE:
* è ben lungi da me fare un’analisi sulla società Giapponese, nella quale entrano in gioco delle regole completamente diverse, ma mi riferisco a un generico essere umano
ho scritto un articolo simile a questo qui
Annunci

One thought on “vivere fa ancora paura

  1. Caro Alessandro, ho sempre amato l’autunno. Lo aspetto per i suoi colori, i suoi profumi e odori, i suoi doni naturali. Per me autunno vuol dire casa, intimità, cominciare a raccogliersi con persone vicine e care, magari davanti a uno stracotto fatto da me. Lo percepisco mentre cammino e anch’io, come te, vedo, da tempo, parecchi occhi vuoti. Veramente gli uomini vuoti, “The Hollow Men”, li vedeva anche T.S.Eliot nel secolo scorso, quindi il fenomeno non è nuovo, si è solo accentuato. Che ci sia un’eminenza grigia da qualche parte che voglia farci diventare così, è probabile. Ma la tua strada non è affatto tutta dritta e già decisa: questa trappola si combatte rimanendo critici e analitici, come sei stato sempre e come stai facendo ora. Se senti che devi sterzare, sterza. A volte ci sembra di essere diventati più freddi, perchè ci emozioniamo di meno. Può darsi, semplicemente, che le nostre reazioni siano più contenute perchè siamo definitivamente adulti. Ti auguro un autunno dai colori caldi. Non essere triste, ho appena sentito la nonna Brunetta, oggi stava veramente benino.
    Chiara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...