più domande che risposte, questa volta amore

Quando giravo per il Giappone mi sono accorto che le camere d’albergo non lasciano scampo. Spesso sono così piccole che non c’è spazio per i pensieri per disperdersi, non c’è rumore che copra il ritmo dei sentimenti.

E poi quando si è abituati a passare il tempo con persone speciali, a giapponesi urlanti per le strade tutte colorate e pieni di luci, è difficile davvero dire di sì ad una stanza bianca in cima a un palazzo alto che si affaccia su una strada sperduta.

E allora tra i mille pensieri che mi balenavano per la testa, perché in Italia non abbiamo gli spruzzini per il sedere sul water, perché qui c’è una macchinetta pro capite, mi sono anche mi chiesto che cosa è l’amore tra uomo e donna.

Perché in realtà non sapevo bene di cosa si trattasse. Ho chiesto ai miei genitori cosa significa, l’ho chiesto agli amici, a Google e fra tutte le fonti, anche a me stesso. C’è chi mi dice che è testa, chi solo cuore, chi parla di sopportazione.

Io non ci ho capito molto. Non esiste un’unica definizione e sembra tutto estremamente incasinato. Magari è un pò come Babbo Natale, tutti ne parlano, ma alla fine tutti sanno che non esiste.

La mia prima domanda è se si combatte per amore o per amare. Si sopporta perché si ama il proprio compagno o lo si ama perché si supera il proprio io.

Perché è nella natura dell’uomo chi sfugge di più è chi riceve maggiori attenzioni, perché è nella natura dell’uomo di accorgersi quanto una cosa è importante quando non la si ha e perché l’abitudine è così accomodante, ma altrettanto così dannosa.

Come inizia questo Amore, come finisce, chi lo decide, quanto è fisiologico quanto è metafisico.

A volte penso che l’Amore sia un pò un misto di tutto, che ci siano due fiaccole ben distinte e particolari. Ognuna è ha una forma diversa, un colore unico e produce una musica. Finché sono entrambe sono accese si prova amore. Date però le caratteristiche di ogni fiaccola, c’è quella che si accende più velocemente, quella che perdura nel tempo, e quella che si spegne facilmente. L’ultima variante è il fattore ambiente. Quando viene a piovere, il fuoco si spegne lentamente, ma se i due fuochi sono vicini, riescono a resistere al vento, all’umido e perfino alla pioggia.

A volte penso che l’Amore sia una bustina di quelle che si usavano per fare l’acqua frizzante. A me piaceva fare l’acqua con la bustina. Solo che adesso non si usa più.

In questi giorni mi sono lasciato con una ragazza perché sapevo che non è la ragazza giusta per me. I momenti passati insieme sono stati così importanti, il lasciarla mi ha lasciato una tale tristezza addosso, che mi sono chiesto se non l’amassi.

Miei cari amici, sperando di non avervi confuso più del dovuto, vi auguro di trovare quello che cercate.

love_by_nyinaa

FONTI:
http://nyinaa.deviantart.com/art/love-55717254
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...