tre mezzi giapponesi e un fast food

Oggi ho pensato di aver le allucinazioni.

Sono ad aspettare il mio panino quando tutto ad un tratto mi sembra di vedere due giapponesi che parlano un inglese perfetto tra di loro.

Stropiccio un pò gli occhi, aguzzo l’udito, e in effetti sì, parlano veramente inglese e non è che le ore di studio mi hanno dato alla testa.

Lei è vestita con un casacca stile hip hop, molto diversa dalla media delle ragazze che qui si veste con tacchi e trucco. è davvero bella, con due occhi fantastici, che sono sicuramente un misto tra orientale e occidentali. Lui mi sembrerebbe nella norma se non fosse che è parecchio grosso, come non si vede spesso qui. Ma no, poi non è che sono magri perché mangiano solo pesce crudo.

Mi avvicino curioso per chiedere informazioni, saluto un pò incredulo e inizio a chiedere in inglese. Lei è mezza inglese e giapponese, lui viene da New York e parla un con accento super stretto. Lei mi chiede come mi chiamo, io la saluto e intanto penso a cosa direi in giapponese per presentarmi. La cosa mi viene spontanea visto dove mi trovo, e poi cavolo, con quella faccia da giapponese, come faccio a non parlarti nella tua lingua madre? Poi passo a lui, mi chino un poco e vedo che mi porge la mano. Ci metto un pò a stringerla, come se non sapessi bene cosa fare, nel frattempo il mio cervello mi dice “non stringergliela, non stringerla, lo sai che qui non si usa”.

Mentre conversiamo mi vengono le parole in Giapponese, non mi viene “university” ma “大学校” mi scuso un pò impacciato, lei mi dice: “ma sì non ti preoccupare, se vuoi puoi anche non parlare in inglese” come se le facessi un pò di tenerezza. Eh brava, adesso che sto iniziando a pensare che bevi il tè zuccherato alle quattro di pomeriggio e magari cammini per casa con le scarpe, mi dici di parlarti in giapponese. Poi non è che abbia disimparato l’inglese, ma sicuramente ci vuole un pò per cambiare da una lingua all’altra, figuriamoci da una cultura all’altra.

Infine li saluto chinandomi più volte mentre mi allontano, loro sono lì che mi fissano e senza abbassare la testa di un centimetro, mi rivolgono quel sorriso che si alza un pò a lato come a dire “mah… questo tipo è proprio strambo”.

Alla fine esco dal Fast Food con seri dubbi sulla mia identità e inaspettatamente mi sale un brivido di gioia, “ma quanto è bello ed affascinante il nostro Mondo…” penso spontaneo.

Quando due opposti sono uniti in una persona cosa succede? Che livelli assurdi può raggiungere la diversità? Di questo passo cosa ci riserva il futuro? Chi sono io e chi sto diventando?

Ma era in questo mare di possibilità, che seppure ignorante, sorridevo contento ed incredulo.

difference_by_kara_a-d5w1nnk

FONTI:
http://kara-a.deviantart.com/art/Difference-356155904

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...